Kenzo 2017

Kenzo  è la casa di moda francese fondata nel 1970 dallo stilista giapponese Kenzo Takada che da sempre riesce a sorprendere il mondo della moda  per l’originalità dei capi attraverso l’innovativo design,riuscendo in modo sublime a celebrare l’unione di culture differenti.

kenzo qualeocchiale 19.jpg

Sulle passerelle si è respirata aria di primavera e sono tornati sul volto dei modelli gli occhiali , l’accessorio predominante nella bella stagione. Le montature  colorate rimangono sempre tra le più scelte dagli stilisti, e gli occhiali tondi di kenzo sono un vero e proprio gioiello (è stato impreziosito anche il laccetto ferma occhiali).

kenzo_qualeocchiale4-e1488492543748.jpg
modello KENZO KOOL

 

kenzo_qualeocchiale-8
modello KENZO KOOL

Sono autentici pezzi di design che si integrano con la moda, per uno sguardo sempre curioso ed intrigante. Le montature da sole sono in acetato e sofisticate che mixano diverse fantasie tartarugate di grande impatto visivo, proprio come il modello KOOL.

Linea nuova , accattivante e che osa, ma Kenzo non è solo questo. Per chi invece ama una linea più classica e meno vistosa ,lo stilista propone una linea in acetato elegante e studiata nella sua sinuosità. Ve ne propongo un modello da me selezionato e indossato dal modello partenopeo Valerio Bovienzo ( fotografato dal Roberto Viccaro)

kenzo_qualeocchiale3

 

 

L’AMY and VESPA eyewear 2017

La società  francese Amy Group immette sul mercato una nuova capsule collection di occhiali di tendenza ispirati allo scooter che più rappresenta noi italiani: la VESPA.

Tutti progettati in Italia e parzialmente realizzati anche in Italia, questa nuova linea combina materiali futuristici e forme classiche ed eleganti, in uno spirito rinnovato. Proprio come succede per la realizzazione dei famosissimi scooter venduti in tutto il mondo diventando un esempio del design e della raffinata eleganza italiana.

Per celebrare l’anniversario della nascita di questa leggenda, simbolo di giovinezza e di libertà, l’AMY group lancia una collezione unica che sarà distribuita attraverso una selezione di punti vendita di occhiali e showroom Piaggio in diversi paesi .

Sul sito è possibile scegliere tra i vari “telai”e  colori,  qui potete osservare il modello VESPA VP320202 in due diversi colori selezionati per voi, e indossati dal modello Valerio Bovienzo.

qualeocchiale-valerio-bovienzo

qualeocchiale-valerio-bovienzo2

Chi ha inventato gli occhi da sole?

Ciao a tutti ragazzi,

ieri leggendo #Focus mi sono imbattuto in un articolo davvero molto interessante sulla nascita degli occhiali da sole riguardo cui sinceramente non sapevo quasi niente. L’articolo diceva che i primi esemplari furono realizzati dagli #Inuit per proteggersi dall’azione della neve e del ghiaccio, questi non avevano lenti vere e proprie ma qualcosa di similare in legno o ossa animali, generalmente di tricheco, con una fessura che permetteva una visuale molto ridotta ma che comunque proteggeva gli occhi dalle intemperie del tempo.

inuit2_qualeocchiale
Occhiale inuit

 Qualcosa di simile invece era utilizzato dall’imperatore romano Nerone nell’antica Roma, il quale dall’alto del suo podio osservava lo spettacolo dei gladiatori attraverso uno smeraldo. Non è ancora noto il perchè usasse proprio quel tipo di pietra, forse per via dell’effetto riposante del particolare colore di questa sulla vista o forse perché utile per correggere la miopia se tagliata in un modo particolare.

 In Cina , intorno al XII secolo,invece, erano utilizzate dai giudici durante i processi,   realizzate in quarzo color fumo, per permettere ai giudici di nascondere lo sguardo e apparire imparziali.

Un uso più similare a quello attuale veniva fatto a Venezia, nel ‘700, dove venivano usate, queste speciali lenti colorate prodotte a Murano, specialmente dalle dame  e dai bambini durante i viaggi in gondola per proteggere gli occhi dal fastidio arrecato agli occhi dai raggi solari.

alvise_mocenigo_qualeocchiale
Occhiale appartenuto al doge veneziano Alvise IV Mocenigo (1701-1778)

Solo nel XX secolo le lenti colorate vennero prodotte proprio per schermare i raggi solari.Il luogotenente americano John A. Macready, dopo  un danno alla vista dovuto ad un volo in mongolfiera, chiese alla Bausch & Lomb (l’attuale Ray Ban) di produrre un modello di lenti per proteggere la vista dei piloti, ma è solo nel 1929 che Sam Foster fonda la prima azienda che mette in commercio i primi occhiali da sole e che ancora oggi tutti noi usiamo.

ALE

 

(FOCUS di Agosto 2016 )

#AsktoQualeocchiale

Ciao ragazzi,

sempre in molti sui social o per strada mi chiedete di riconoscere per voi un particolare modello di occhiale che avete visto in tv, in un vlog o semplicemente addosso a qualcuno per strada.

Bene, oggi nasce #asktoQualeocchiale , mandatemi le foto dei modelli di cui non conoscete la marca e io la troverò per voi e , i piu belli , finiranno sul mio blog.

Il primo modello è di Dior, modello Technologic, della primavera-estate 2015, da un design nuovo a cui in seguito si ispireranno in tanti. Prezzo? 415

qualeocchiale_diorqualeocchiale_dior_2

Gli occhiali del GF Vip

Ciao a tutte,

ho detto bene, a tutte , perchè questo articolo lo voglio dedicare al gentilsesso. In molte state cercando in svariati modi di chi sono gli occhiali che indossa Elenoire Casalegno al #GF Vip su  #canale5, decisamente molto particolari e molto belli, tra lo stile nerd e glam.

Bene, la risposta ci arriva direttamente dalla diretta interessata tramite il suo #Twitter, si tratta di un paio di occhiali da sole CELINE  a cui lei ha sostituito le lenti scure con delle lenti da vista.

elenoirecasalegno_qualeocchiale_celine_gfvip

Céline è una casa di moda francese fondata nel 1945 da Céline Vipiana che offre una vasta gamma di occhiali in grado di soddisfare tutti gli stili. Questo modello in particolare è il modello Celine Marta (BN) Black. (prezzo: 200 euro ca.)

Buon GF Vip

 

FEB31st .. make your style!!

Ciao a tutti ragazzi,

oramai lo sapete , la mia ricerca dell’unicità nello stile è interminabile ed il brand di cui vi voglio parlare in questo articolo mi ha permesso davvero di diventare in prima persona designer del mio occhiale. Questo marchio totalmente italiano è realizzato da maestri artigiani italiani ed è orgoglio del nostro #Madeinitaly.

Sto parlando di FEB31st ,con sede nella Val Brembilla, che oltre a tener alto il nome dell’artigianato italiano ha abbattuto un passaggio nella produzione dei suoi modelli che produceva uno spreco non indifferente ,il magazzino, producendo, velocissimamente, solo su ordinazione. FEB31st realizza tutti i suoi modelli, da uomo e da donna, da vista e da sole, in kauri, un pregiato legno di 48.000 anni rimasto sepolto nella terra della Nuova Zelanda, rimesso in commercio da Riva 1920.

truman_feb31st_qualeocchiale

Visitando il sito del brand , avrete la possibilità di scegliere:
– il calibro della montatura ;
– la tipologia di nasello: in legno, con i gommini in silicone, Asian fitting;
– la lunghezza delle aste;
– il terminale in acetato.

naos_feb31st_qualeocchiale

Inoltre potrete anche decidere quali e quanti colori utilizzare per la VOSTRA montatura, 34 colori da combinare a piacimento per comporre un accostamento di colori solo vostro , e, se vorrete ancor di più personalizzarla,  potrete chiedere di incidere a laser all’interno o all’esterno delle aste un nome, un logo o altro.

Oppure potrete optare tra i vari modelli dagli abbinamenti cromatici e dalle forme consigliate dai designer del brand  presenti nello store del sito.

feb31st_qualeocchiale_tolomeo

Personalmente preferisco utilizzare le montature in legno per gli occhiali da vista e non per quelli da sole, trovo che si spengano sotto i raggi solari e perdono la loro bellezza data dalle venature dal pregiato legno.

                           Ci si vede, ALE

 

 

 

The fresh summer ’16!!

Ciao ragazzi,

dove più  e dove meno , oramai l’Italia è entrata nella Summer Zone, e tra poco inizieremo a affollare spiagge e montagne , per lunghi bagni o piacevoli escursioni sotto il sole. E allora diventa d’obbligo il cambio d’occhiale, abbandonando i colori scuri e caldi usati sinora per indossare i più freschi colori pastello e per le più vivaci fantasie possibili.

Ci vengono incontro DOLCE E GABBANA,  con la loro linea eyewear che, pur non essendo molto fantasiosa nelle forme , si distinguono particolarmente per le texture molto allegre e colorate, prodotto di un attento studio di design, dato che cadere nel volgare sarebbe stato molto facile dato il gran accostamento talvolta di linee e colori, ma ciò non è stato.

Di seguito vi propongo i modelli che mi sento di consigliarvi e che trovo adatte per l’estate a cui stiamo andando incontro.

dolce e gabbane_d&g_ qualeocchiale1
DG4284 COLORE 3054/87 – SS16 CAPSULE COLLECTION

dolce e gabbane_d&g_ qualeocchiale7
DG4284 COLORE 3055/87- CAPSULE COLLECTION

dolce e gabbane_d&g_ qualeocchiale4
DG2145 COLORE 1265/6G – RUBBER SKIN

dolce e gabbane_d&g_ qualeocchiale3
Inserisci una didascalia

 

dolce e gabbane_d&g_ qualeocchiale2
DG4285 COLORE 3050/87 – SS16 CAPSULE COLLECTION

dolce e gabbane_d&g_ qualeocchiale9

LINDA FARROW SS ’16

Ciao ragazzi,

oggi torno a parlarvi di montature di lusso, dove il design e la cura dei dettagli raggiungono l’apice della perfezione. Il brand non ha bisogno di presentazioni , LINDA FARROW è un must del settore, il solo nome è sinonimo di alta moda.

L’occhiale che vi consiglio di provare e nel caso acquistare è il LINDA FARROW 239C37, caratterizzato da lenti tonde con telaio in acetato color grigio lattiginoso e montatura in titanio dorata, molto elegante e allo stesso tempo vistosa.

linda_farrow_qualeocchiale1linda_farrow_qualeocchiale4

Data la particolare sinuosità delle forme e dei colori l’occhiale è consigliato sia per uomo che per donna, ed è accompagnata da una bellissima box LINDA FARROW con una texture che richiama la pelle di serpente.

linda_farrow_qualeocchiale2linda_farrow_qualeocchiale3

Eleganza , design e cura del dettaglio estremi, l’unica pecca ? se proprio la vogliamo chiamare cosi ,è il prezzo, 645,00 euro,non adatto alle tasche di tutti, ma visto nel complesso lo ritengo più che giusto.

Di seguito vi propongo altri occhiali LINDA FARROW , visionabili nel sito, che mi sento di consigliarvi.

linda_farrow_qualeocchiale5

linda_farrow_qualeocchiale6
DRIES VAN NOTEN 98 C3
linda_farrow_qualeocchiale7
DRIES VAN NOTEN 98 C3
linda_farrow_qualeocchiale8
PHILLIP LIM 93 C2

 

Antique chinese eyeglasses

Ciao ragazzi,

Oggi vi voglio parlare di una curiosità che voglio condividere con voi, un antico paio di occhiali cinese .

Nell’800 l’occhiale diventa un accessorio contrastintivo della upper class, indossato per dare dignità al proprio look.


Questo paio di occhiali è stato realizzato in delicato corno di bue più di 125 anni fa , e la sua custodia originale in cuoio è davvero fantastica .La cosa incredibile è vedere i colori siano ancora così brillanti dopo tutti questi anni !

 

Lozza Top Collection 2016

Ciao ragazzi,

il modello di cui vi parlo oggi è il prodotto di un brand leader nel settore ottico, la LOZZA , attivo nel settore dal 1878, che ho potuto provare nello store Ottica F.LLI Marinò di Binetto (BA) di Leo e Tina.

L’occhiale BACCHELLI VL4099 6WR, dalle lenti tondeggianti e montatura metallica con particolari in acetato, è caratterizzato da linee molto delicate e sinuose, poco adatto ad un volto  molto squadrato o di carnagione scura, è disponibile tartarugato in diverse tonalità.

lozza_qualeocchiale3

lozza_qualeocchiale4

lozza_qualeocchiale5

Le lenti si adattano a varie tipologie di viso e vanno incontro a coloro ai quali le ,lenti tonde non piacciono, e la scelta dell’acetato solo intorno alle lenti lasciando spazio alla montatura metallica alleggeriscono molto l’effetto ottico dell’occhiale.

lozza_qualeocchiale2

lozza_qualeocchiale1

Bello, pratico e di tendenza!

 

Ottica : Ottica F.LLI MARINO’ (BA)

Modello : Filippo Lionetti

Fotografo : Piero Devito